2011: NUOVO LIMITE NEI PAGAMENTI IN CONTANTI - AGENZIA IMMOBILIARE PALLADINI

L'agenzia della tua città
Vai ai contenuti

2011: NUOVO LIMITE NEI PAGAMENTI IN CONTANTI

NOVITA' NORMATIVE

IIn RICERCHIAMO IN  LOCAZIONE
La manovra di dicembre riduce il limite per l'utilizzo "incondizionato" del contante dei libretti al portatore e degli assegni bancari, postali e circolari.
E' stata infatti fissata a 1.000 euro la soglia che permette di trasferire tra soggetti diversi denaro in contanti senza bisogno di effettuare il trasferimento tramite intermediari finanaziari abilitati.

Stesso tetto per l'emissione di assegni bancari, postali e circolari senza l'indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e senza l'apposizione della clausola di non trasferibilità.

Per i libretti bancari e postali al portatore, la disposizione imponeva al portatore o all'intermediario finanziario di aver provveduto entro febbraio 2012 a chiudere i libretti o al ridurne il saldo sotto la somma di 1.000 euro.

Attenzione il mancato rispetto delle regole comporta sanzioni pesanti anche fino al 40% degli importi trasferiti.

La norma coinvolge anche i pagamenti realizzati in più tranche singolarmente inferiori alla soglia di riferimento quando tale frazionamento risulta artificioso. Ovviamente sono esclusi dal divieto i pagamenti plurimi che fanno riferimento ad operazioni distinte ed autonome, così come i pagamenti frazionati perchè collegati a specifici contratti: ad es. pagamenti affitti, vendite a rate etc..


Torna ai contenuti